lunedì 19 maggio 2014

Les madeleines de Pierre Hermé

Ricordi più o meno consapevoli riaffiorano grazie al cibo. E così mi succede quando mangio la filletta di Bronte. Mi ricorda l'infanzia, mia nonna Nina (ne ho già parlato qui) che me la portava da Bronte. E lo sapeva bene anche Proust che al profumo di una madeleine agganciò le sue memorie. 
Ed ecco qui, direttamente da Secrets Gourmands, le madeleines di Pierre Hermé, il Picasso della pasticceria. Deliziosi dolcetti francesi a forma di conchiglia. La loro particolarità non è solo la forma, ma anche la gobbetta. Insomma, non sono madeleines se non ce l'hanno! Per farla venire sulla sommità del dolcetto è necessario creare uno shock termico tra l'impasto, che dovrà essere freddo, e il forno ben caldo. In questo modo, si forma la crosta in modo più veloce nella parte meno profonda obbligando lo sviluppo in altezza della pasta al centro. 
Non è una soddisfazione vedere la gobbetta che viene su? *.*

Ingredienti

100 gr di farina 00

100 gr di burro
125 gr di zucchero a velo
2 uova
3 gr di lievito per dolci (1/2 cucchiaino)
1/4 di scorza grattugiata di un limone non trattato


In un pentolino fate fondere il burro e lasciatelo intiepidire. In una ciotola montate le uova con le fruste elettriche e, a poco a poco, aggiungete lo zucchero a velo setacciato, lavorando il tutto fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la farina e il lievito setacciati continuando con le fruste elettriche. Versate poi il burro a filo e la scorza grattugiata del limone. Coprite la ciotola con la pellicola e mettetela in frigo per una notte. Imburrate e infarinate leggermente gli stampi, riempiteli per 3/4 con un po' di composto appena tolto dal frigo e cuocete in forno preriscaldato a 220° per qualche minuto; abbassatelo poi a 180° per circa 10 minuti. Fate raffreddare.


4 commenti:

  1. Sono perfette! TE le copio!
    Baci.

    RispondiElimina
  2. Anch, io oggi ricetta di Pierre herme'....queste madeleines sono davvero bellissime, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Sono dei dolcetti buonissimi,brava per averli postati.

    RispondiElimina
  4. Che piccole meraviglie hai preparato...deliziose!!!

    RispondiElimina

inizio pagina