lunedì 14 settembre 2015

Pasta con le sarde

La pasta con le sarde è un piatto tipico della cucina siciliana che abbraccia certe note di tradizione araba (pinoli, uvetta, zafferano). Come narra la leggenda, la paternità del piatto viene attribuita al cuoco del generale arabo Eufemio da Messina
che, sbarcato in Sicilia (precisamente a Mazara del Vallo) alla conquista dell'isola nel IX secolo d.C., si trovò a dover sfamare le sue truppe in condizioni piuttosto precarie. E così il cuoco mise insieme quello che la natura gli offriva. Ed ecco com'è nato questo primo piatto gustosissimo, dai sapori forti e contrastanti ma, comunque, equilibrati.
Le dosi sono per 4 persone.

Ingredienti

320 gr di spaghetti
400 gr di sarde fresche
300 gr di finocchietto selvatico
250 gr di passata di pomodoro
30 gr di uva passa
30 gr di pinoli
1 cipolla
1 bustina di zafferano
30 gr di pangrattato
olio evo, sale, pepe


1. Pulite il finocchietto selvatico, eliminate i tronchi più duri e sbollentatelo in acqua bollente salata; scolatelo (tenendo da parte l'acqua di cottura che vi servirà per lessare la pasta) e tritatelo grossolanamente. 
2. Pulite le sarde, eliminate la testa, la lisca e le interiora. Sciacquatele e apritele in tutta la loro lunghezza.
3. In una casseruola scaldate 2 cucchiai di olio evo e fate rosolare la cipolla tritata, aggiungete i pinoli, l'uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida) e la passata di pomodoro. Lasciate sobbollire la salsa per 5 minuti. Salate, pepate e aggiungete la bustina di zafferano sciolta in poca acqua calda.
4. Aggiungete il finocchietto e le sarde e lasciate cuocere coperto per 15 minuti.
5. Lessate la pasta nell'acqua di cottura del finocchietto, scolatela al dente e unitela al tegame del condimento mescolando e amalgamando il tutto per qualche minuto.
6. Servite con una spolverizzata di pangrattato tostato.

1 commento:

  1. Mamma mia quanto è buona questa pasta... e che profumo!

    RispondiElimina

inizio pagina